nutrimedifor corsi di nutrizione
corsi nutrizione

Newsletter

Iscriviti alla newsletter e rimani aggiornato sui nostri corsi

Email:
Nome:

 


  logo

Corso FAD - La comunicazione e la relazione nelle professioni sanitarie. Tecniche di Counseling e PNL

LUOGO: On line   DAL: 01/04/2015 AL: 31/12/2016


Presentazione

Le Tecniche di Counseling e di Programmazione Neuro Linguistica (PNL), sono strumenti indispensabili per i professionisti sanitari nell'ambito di tutte le fasi del percorso assistenziale: dall’accoglienza e accettazione, all'inquadramento e presa in carico dei bisogni di salute dei pazienti. L’apprendimento e l’utilizzo di strategie comunicative, mutuate dal counseling e dalla PNL, migliorano nei professionisti la capacità di capire e di farsi capire dalle persone che a loro si rivolgono; facilitano un’interazione chiara e diretta che aumenta la fiducia e la comprensione dei pazienti; migliorano la gestione dei colloqui e il sostegno ai pazienti nel percorso di accettazione di malattia e di concordanza alle terapie; aiutano i pazienti a progettare e attivare i cambiamenti  necessari a ripristinare condizioni di salute compromesse e modificare il proprio stile di vita; favoriscono la ricerca di soluzioni e le abilità di problem solving; attivano il benessere del professionista nella relazione con i pazienti; sviluppano empowerment nei professionisti e nei pazienti. Le abilità e tecniche di counseling e PNL, nei diversi ambiti della medicina e della sanità pubblica, non modificando il consueto assetto lavorativo, facilitano il lavoro  dei professionisti attraverso una proficua gestione della comunicazione verbale, non verbale e paraverbale e dell’intero processo relazionale.

 

Obiettivi

Conoscere e apprendere le principali tecniche e abilità di counseling e di Programmazione Neuro Linguistica applicabili nei diversi contesti sanitari;

Migliorare la conduzione e gestione dei colloqui con i pazienti, utenti, clienti;

Acquisire elementi di analisi e gestione del proprio corpo e del linguaggio nel processo di comunicazione e relazione;

Conoscere i contributi dell’antropologia medica nella pratica comunicativa sanitaria.

 

Metodologia

Lezioni Magistrali

Lezioni Frontali

Lezioni con flash di stimolo

Interviste a pazienti, sanitari, artisti, ospiti di rilievo sui temi della comunicazione relazionale in ambito sanitario e non solo, con particolare riferimento alle seguenti tematiche: diabete, obesità, celiachia, oncologia, riabilitazione, ipovisione, cecità, chirurgia, disabilità, cronicità

Lezioni di raccordo tra i contenuti delle interviste e quelli teorici e pratici del corso

Dimostrazioni pratiche di tecniche comunicative verbali e corporee

 

Finalità

Il corso si rivolge a tutti i professionisti sanitari che vogliano acquisire o approfondire tecniche e strumenti di comunicazione efficaci con i loro pazienti. L’applicazione di tali tecniche nella pratica professionale: migliora la comprensione del racconto del paziente nel processo di anamnesi e diagnosi; favorisce nei pazienti la consapevolezza rispetto al problema presente e il potenziamento delle risorse utili nella ricerca, pianificazione e attuazione di soluzioni; migliora la concordanza  alle terapie; mira a facilitare nelle persone il processo di cambiamenti di comportamenti disfunzionali al ripristino e al mantenimento di condizioni di salute; crea una solida alleanza professionista – paziente; consente al sanitario di gestire i colloqui e le visite mediche ottimizzando il tempo a disposizione; favorisce il benessere del professionista nella sua pratica professionale.

  File allegati:


 

 

Elenco commenti

Commento inserito da: Paola M.     18 apr 2016

Un Corso decisamente diverso da quelli a cui avevo partecipato fino ad ora, ma quanto mai necessario. Mi ha fatto riflettere sulle modalità errate con cui ci rapportiamo con i soggetti che abbiamo in cura, dando per scontato che i nostri pazienti osservino la malattia che li ha colpiti con i nostri stessi occhi e con le nostre competenze, non considerando che la malattia porta con sè non solo dei sintomi ma delle limitazioni, soprattutto quando è cronica, non guaribile. Allora mi ha sollevato sapere attraverso questo Corso che esistono degli Strumenti che aiutano noi medici ad ascoltare ma anche a farci ascoltare dal paziente. Ho acquisito attraverso questo Corso delle Competenze che mi permetteranno di ottimizzare i tempi dell'ascolto ma anche Strategie che mi aiuteranno ad ottenere una migliore Compliance del paziente al trattamento proposto. Ritengo il Corso molto ben articolato e facilmente fruibile . Lo consiglierò ad altri colleghi senz'altro.

 

Commento inserito da: ERIKA G. dietista     05 apr 2016

All'inizio scelsi questo corso per l'interesse sempre più crescente verso l'argomento. Sapevo quanto importante è la comunicazione e quanto spesso atteggiamenti e comportamenti non consapevoli possono compromettere il nostro operato, la fiducia con i nostri utenti, il senso di auto efficacia e conseguentemente il raggiungimento degli obiettivi prefissati. Attraverso questo corso, semplice, divertente e ben strutturato, mi è stato possibile aumentare la mia consapevolezza sia dal punto di vista della parola, ma anche attraverso il corpo, i gesti, il non verbale. Questo corso ritengo sia necessario per chi voglia davvero passare da una relazione superficiale ad una più profonda, più vera.

 

Commento inserito da: Maria Letizia D. (biologa)     04 apr 2016

Volevo esprimere il mio gradimento per i contenuti del corso e per i relatori. Le Dott.sse Menduno e Pasquarella sono della grandissime professioniste. Le avevo già incontrate in un altro corso organizzato da Nutrimedifor e già a quel corso ero rimasta molto colpita. L’argomento è interessantissimo e fondamentale per chi fa il nostro mestiere in quanto ogni giorno ci troviamo di fronte a persone e dobbiamo saperci rapportare con differenti personalità. L'argomento è anche utile per la vita di tutti i giorni.

 

Commento inserito da: Fausto V. (medico)     04 apr 2016

Il contenuto del corso riflette un problema, quello della comunicazione operatore-paziente, che riveste un'importanza fondamentale nell'ambito delle professioni sanitarie. Problema spessissimo sottostimato ma che invece, con significativa frequenza, condiziona pesantemente l'esito delle terapie. A mio avviso il corso trasmette un messaggio importantissimo che mette in evidenza come un approccio razionale alle dinamiche umane possa consentire un metodo di gestione del rapporto con il paziente che garantisca il miglior effetto sia sul fronte del risultato terapeutico e sia ai fini del mantenimento di una qualità di vita basata sulla dignità e sul rispetto dei valori umani. Giudico decisamente efficace l'opera dei relatori del corso che, con terminologia semplice e con metodica coinvolgente, portano l'utente all'approccio di concetti attualmente decisamente troppo poco divulgati in ambito sanitario. Ritengo che il corso abbia costituito una tappa importante par me stesso consentendomi il superamento di una condizione di "resistenza al cambiamento" che, senza che me ne rendessi conto, aveva limitato notevolmente le mie capacità professionali.

 

Commento inserito da: Emanuele P. (odontoiatra)     04 apr 2016

Ottimo corso. Un argomento che non dovrebbe riguardare solo la professione medica ma tutti i rapporti relazionali e interpersonali in genere che sarebbero positivamente influenzati da una comunicazione correttamente gestita. Un plauso alle realizzatrici del corso che hanno completato una esposizione teorica molto approfondita ed esaustiva con delle interviste e degli interventi molto interessanti ed esempi pratici molto chiarificatori che hanno reso più assimilabile e comprensibile un argomento non dei più facili.

 

Commento inserito da: Andrea P. (medico)     04 apr 2016

Il contenuto di questa FAD mi ha consentito di ampliare gli orizzonti della mia professione, facendomi scoprire punti di vista che mi erano ignoti. I relatori del corso sono stati scelti in maniera molto appropriata, poiché ciascuno di loro ha dato un contributo personale molto originale. Il rapporto medico-paziente dovrebbe essere considerato la base per un corretto iter diagnostico e terapeutico e pertanto l'argomento è prioritario. Gli aspetti tecnici della FAD erano perfetti; il programma non si è mai bloccato ed ha sempre funzionato regolarmente. In conclusione, vorrei complimentarmi con i docenti, gli intervistati, i tecnici di ripresa ed registi anche per la felice scelta delle ambientazioni.